LE 5 REGOLE GIAPPONESI PER AVERE UNA CASA MINIMALISTA

Molte mi scrivono preoccupate perché vorrebbero una casa minimalista ma non hanno le idee chiare su come fare.

Se questo è anche il tuo caso, allora leggi cosa ho scritto per te.

Tra poco ti dirò qual è il metodo giapponese per avere una casa minimalista senza fare quegli errori più comuni che potrebbero lasciarti delusa e amareggiata (e anche stressata!).

Questi giapponesi ne sanno una più del diavolo!

Ti dico subito che stavolta non c’è lo zampino di Marie Kondo, anche se il metodo si avvicina molto alla sua filosofia (d’altronde anche lei è giapponese!).

Segui questi punti ed avrai una casa fantasticamente minimal.

(Se ami il disordine e la confusione allora questa tecnica NON è per te!)

1 – SGOMBERARE (SEIRI)

Elimina, togli, riduci il superfluo. Distingui ciò che è essenziale da ciò che non lo è.

2 – SISTEMARE (SEITON)

Quando sei rimasta solamente con le cose che ti servono davvero, allora è più facile trovargli il posto più adatto. Ordinare non sarà più uno stress!

3 – SPLENDERE (SEISO)

Se hai poche cose, devi pulire di meno! Capisci ora la felicità?!

4 – STANDARDIZZARE (SEIKETSU)

Cerca di mantenere queste regole e falle diventare delle buone abitudini, senza procrastinare troppo.

5 – SOSTENERE (SHITSUKE)

Coinvolgi la tua famiglia o chi vive in casa con te, vedrai che verrà contagiato dal tuo entusiasmo!

 

Se ancora stai impazzendo perché non riesci a liberarti dal superfluo, scarica la guida pratica “Fai spazio in casa seguendo 5 semplici passi”, dove troverai consigli utili per rivoluzionare i tuoi spazi senza dover stravolgere tutta casa clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.