Tiny House in Italia: quali permessi?

Tiny House Italia Permessi

Le Tiny House in Italia sono ogni giorno più ambite da chi ama vivere in piccolo, ma spesso il timore dei permessi rischia di bloccare tutto.

Per fortuna non è necessario rinunciare a un sogno solo per paura della normativa italiana.

In questo articolo troverai tutto ciò che hai bisogno di sapere sul tema.

Dopo aver letto questa pagina avrai certamente le idee più chiare e le tue fantasie non saranno più solo un miraggio irraggiungibile.

Può darsi che tu abbia già sperimentato la soddisfazione di abitare in una casa minimalista: sgombra, pulita e ariosa.

 


HAI TROPPE COSE IN CASA CHE TI SOFFOCANO, MA NON SAI COME LIBERARTENE?

ALLORA SCARICA GRATUITAMENTE LA GUIDA PRATICA CHE TI AIUTERÀ A FARE SPAZIO IN CASA IN 5 SEMPLICI PASSI!

CLICCA QUI PER RICEVERLA DIRETTAMENTE NELLA TUA CASELLA DI POSTA!


 

Forse stai nutrendo la tua passione delle mini case con la serie televisiva “Piccole case da sogno”.

Magari stai fantasticando sulla possibilità di ridimensionarti in una casa più piccola per poter ridurre i consumi, vivere viaggiando o goderti le vacanze a contatto con la natura.

Allora probabilmente conoscerai le cosiddette Tiny House, vere e proprie case minuscole che consentono di minimizzare il tuo stile di vita, ma al solo pensiero di richiedere dei permessi in Italia, hai stroncato la fantasia sul nascere.

Non ti preoccupare, perché ti basterà conoscere quali sono le principali caratteristiche che ti consentono di realizzarle in modo sicuro e non avrai più timori.

L’importante è avere l’ATTEGGIAMENTO giusto per vivere in una mini casa, se pensi di possederlo già allora continua a leggere.

Prima di rivelarti quali sono i permessi necessari per una Tiny House in Italia è indispensabile sapere in che modo utilizzerai la tua “mini casa”.

casa mobile o fissa?

 

La risposta influenzerà la scelta del basamento e di conseguenza anche i permessi necessari, tasse e tutto il resto.

Esistono infatti 2 diverse possibilità:

  1. La Tiny House “on wheels”, ovvero una mini casa mobile su ruote, (in genere con una metratura inferiore ai 30 mq)
  2. La Tiny House stanziale (che solitamente va oltre i 30 mq)

In entrambe le opzioni abbiamo delle piccole case, tendenzialmente realizzate in legno, ad alta efficienza energetica ed eco-sostenibili, che possono anche essere completamente autonome, cioè scollegate dalla rete.

Cosa dice la legislazione italiana a queste persone che vogliono realizzare la propria Tiny House su misura?

Bisogna far riferimento principalmente a queste normative:

 

Di seguito ti illustro 3 esempi che possono esserti di aiuto per capire in che situazione ti trovi più affine.

CASO N.1

i permessi per una tiny house in italia come seconda casa mobile per famiglie

Federico, Sara, Emma e Leonardo:

“Siamo una famiglia di 4 persone, due adulti e due bambini, vogliamo una soluzione confortevole per le nostre vacanze.

Ci piacerebbe avere una seconda casetta che ci dia la possibilità di visitare un posto nuovo ogni volta.”

LA RISPOSTA:

Una Tiny House “on wheels” (su ruote) di dimensioni modeste, con allacci (acqua e elettricità) mobili e non fissi.

L’abitazione sarà utilizzata solo per brevi periodi (massimo 90 giorni), per poterla spostare in diversi luoghi deve avere un suo telaio gommato ed essere trainabile da un automobile.

Deve essere provvista di regolare targa e assicurazioni, bolli per i veicoli ricreazionali (come ad esempio i caravan).

Quindi la Tiny House rientra nelle cosiddette “Opere Temporanee”, per le quali si intende, secondo il D.P.R. 380/2001 :

“Le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee, manufatti leggeri quali prefabbricati, roulottes, camper, case mobili, imbarcazioni, utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, o depositi, magazzini e simili […]”

Ciò implica che non si potrà vivere nell’abitazione per lunghi periodi (massimo 90 giorni nello stesso posto).

Tiny House Italia Permessi
Foto da Pinterest

Le tempistiche sono definite dall’art. 6, comma 2, del D.P.R. 380/2001 che continua così:

“[…] e destinate ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a 90 giorni, rientrano nell’attività edilizia libera realizzabile previa comunicazione al comune.”

Il D.P.R. 380/2001 all’Art. 2-bis) alla lettera e), il capoverso e.5 si indica che non è necessario un permesso per le casette:

“[…] anche in via continuativa, in strutture ricettive all’aperto per la sosta e il soggiorno dei turisti previamente autorizzate sotto il profilo urbanistico, edilizio e, ove previsto, paesaggistico, che non posseggano alcun collegamento di natura permanente al terreno e presentino le caratteristiche dimensionali e tecnico-costruttive previste dalle normative regionali di settore ove esistenti.”

Nulla vieta di posizionare in un campeggio o area di sosta la Tiny House e utilizzarla per il periodo che più si preferisce.

 

CASO N.2

i permessi per una tiny house in italia come casa mobile per una persona 

Camilla:

“Sono una ragazza single, lavoro da remoto o con contratti stagionali, ho deciso di vivere viaggiando e spostarmi ogni volta che voglio.

Ho bisogno di un rifugio su misura, pratico e facilmente trasportabile, con tutti i comfort di una casa.”

LA RISPOSTA:

Una Tiny House “on wheels” (su ruote) di piccolissime dimensioni, perché si predilige la praticità e trasportabilità allo spazio.

Come nel CASO N.1 si tratta di una “casa-veicolo” che ha bisogno di essere targata con le dovute assicurazioni e bolli per i veicoli ricreazionali, niente di troppo oneroso rispetto alle tasse di un’abitazione “standard”.

Per i “veicoli ricreazionali”, nei quali rientra la Tiny House su ruote, si fa riferimento per dimensioni e specifiche tecniche alla NORMA UNI EN 13878:2007 e al Codice della Strada.

Tiny House Italia Permessi
Foto di Dream Big live Tiny co

Le misure di riferimento sono:

  • Larghezza massima di 2,50 metri.
  • Lunghezza massima di 8,40 metri per non superare il limite di peso e per non complicare le manovre durante il trasporto
  • Altezza massima di 4,00 metri.
  • Peso massimo di 3.500 chili (3,5 tonnellate), per essere trainata da una automobile di buona cilindrata con la patente BE.

Minore è il peso e più facile sarà il trasporto: ovviamente le dimensioni e gli accessori della casa influenzano pesi e costi complessivi.

CASO N.3

i permessi per una tiny house in italia come casa fissa per una coppia

Giovanni e Paola:

“Siamo una coppia attenta all’ambiente, vogliamo vivere più a contatto con la natura.

Abbiamo deciso di ridimensionarci vivendo in una casa più piccola per risparmiare ed avere più tempo per hobby e viaggi.

Vogliamo però vivere nella città che amiamo e dove lavoriamo, quindi essere stanziali.”

LA RISPOSTA:

Una Tiny House stanziale, senza possibilità di spostarla.

Questo tipo di abitazione è a tutti gli effetti una casa di proprietà e va posizionata con vere e proprie fondazioni su un terreno EDIFICABILE.

Perciò è necessario il “Permesso di costruire” in quanto si tratta di una nuova costruzione, anche se di dimensioni ridotte e prefabbricata.

In questa soluzione bisogna comunque rispettare tutti i minimi standard di una classica abitazione, da verificare nelle specifiche norme regionali e tutte le norme sanitarie e di sicurezza.

Tiny House Italia Permessi
Foto di Greenmatters

Può senza dubbio essere una scelta ottimale, ma deve essere studiata caso per caso con molta attenzione.

Per esempio L’art. 3 del Decreto ministeriale Sanità 5 luglio 1975 stabilisce le superfici minime per una casa:

“[…] l’alloggio monostanza, per una persona, deve avere una superficie minima, comprensiva dei servizi, non inferiore a mq 28, e non inferiore a mq 38, se per due persone.”

 


Quando si parla di Tiny House ogni caso va studiato e valutato, per questo la progettazione è personalizzata, così come i permessi, soprattutto in Italia.

 

Ricorda che ogni regione e comune può variare leggermente queste disposizioni nazionali, quindi potresti trovarti in una situazione più restrittiva o più permissiva.

“Sembra sempre

impossibile,

finché non viene

realizzato.”

Nelson Mandela

Una soluzione possibile per mini case fisse o mobili, può essere l’Eco-villaggio o “Glamping” con Tiny Houses da comprare o affittare, per scoprire modi di vivere alternativi come il CoHousing.

E tu vorresti una mini casa fissa o mobile?

 

 


HAI TROPPE COSE IN CASA CHE TI SOFFOCANO, MA NON SAI COME LIBERARTENE?

ALLORA SCARICA GRATUITAMENTE LA GUIDA PRATICA CHE TI AIUTERÀ A FARE SPAZIO IN CASA IN 5 SEMPLICI PASSI!

CLICCA QUI PER RICEVERLA DIRETTAMENTE NELLA TUA CASELLA DI POSTA!


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.