COME AVERE UNA CASA PIÙ ORDINATA E RILASSANTE GRAZIE ALLA GIUSTA DISPOSIZIONE DEI QUADRI

Hai mai pensato che la tua casa potrebbe apparire caotica e disordinata solo per la scorretta disposizione dei quadri?

Molto spesso capita di ritrovarsi la casa arredata a meraviglia, ma con delle pareti piene di foto, stampe, immagini, dipinti, posizionati in modo scomposto e disomogeneo.

Se non sai come fare per rendere la tua casa più ordinata e rilassante con la giusta disposizione dei quadri, questo articolo ti aiuterà passo passo a trasformare la tua casa in una stupenda galleria d’arte.

Per fare tutto questo nel modo migliore possibile, vanno considerati diversi fattori. Vediamo quali.

1 – SCEGLI UN TEMA

Decidere il tema delle immagini da incorniciare e appendere è un aspetto primario da considerare, perché ti aiuterà a limitare la scelta e soprattutto a non perderti nella miriade di possibilità: fotografie, disegni, pitture, stampe antiche o moderne e così via.  Ti consiglio di seguire sempre un unico filo conduttore, ciò eliminerà possibili stonature e darà all’ambiente un aspetto meno confusionario alla vista e di conseguenza più rilassante per la mente.

2 – SEGUI SEMPLICI REGOLE

Rispetta sempre le regole di base per il posizionamento dei quadri: “meno è meglio” e “simmetria è armonia”, senza troppe differenze di altezza e dimensioni. Prendi spunto dalle idee che ti illustrerò più avanti, questo ti permetterà di avere sempre la sensazione di un ambiente perfettamente ordinato. Per un effetto minimal totale scegli sempre cornici pulite, semplici, lineari, essenziali e dello stesso colore.

3 – PRENDI LE DISTANZE

Prima di appendere qualsiasi cosa è necessario prendere le misure della parete che andrai a decorare, riportandole poi su un foglio (anche a quadretti per facilitare l’operazione) e a quel punto segnare la collocazione preferita, così potrai prefigurarti l’effetto che farà ma, cosa più importante, eviterai brutte sorprese, come ad esempio rischiare di metterli tutti storti.

 


 

Se vuoi ottenere il massimo da questi suggerimenti che ti ho appena fornito, ti consiglio di utilizzare gli schemi di posa che ti ho preparato di seguito, ognuno dedicato ad una parte diversa della casa ed elencati dalla soluzione più semplice a quella più complessa, così puoi subito renderti conto come quella più articolata rischia di essere anche la più confusionaria.

 

SOGGIORNO

Il soggiorno è una stanza importante della casa, è il luogo dove si passa gran parte della giornata, non puoi trascurarlo.

Con la soluzione che ti propongo di seguito è impossibile sbagliare, adatta per qualsiasi situazione, è semplicissima ed inoltre regala un effetto ordinato e pulito, vai tranquilla!

La disposizione che vedi nella figura qui sotto, oltre a un senso di ordine, dona anche un tocco ricercato, quindi è perfetta per una stanza di rappresentanza come il salotto.

Quest’ultima opzione è perfetta per dare un tocco movimentato alla stanza, ma bisogna utilizzarla con molta parsimonia, limitandola ad una sola parete, poiché eccedendo si rischia di dare un senso di troppa confusione alla stanza.

 

SALA DA PRANZO 

Questo ambiente della casa, a meno che non si possieda una stanza dedicata, è spesso connesso al soggiorno o alla cucina, è quindi parecchio soggetto al passaggio e alla vista delle persone, anche ospiti improvvisi. Non si può quindi lasciare a se stesso, deve essere curato in ogni aspetto, e le sistemazioni che ti illustrerò di seguito ti aiuteranno a mantenerlo tale!

L’immagine in basso rappresenta un modo semplice ed efficace per abbellire la parete della sala da pranzo senza caricarla di troppe cose.  Come ho già scritto prima, “meno è meglio”, non dimenticarlo!

Qui sotto puoi notare in che modo la regola della simmetria conferisce sempre la perfetta armonia. Come vedi, puoi utilizzare cornici di dimensioni differenti, con l’accortezza di usarne al massimo due, per non incorrere nell’effetto che trovi nell’immagine successiva.

Se giri sul web avrai notato che adesso è molto in voga questo tipo di decorazione delle pareti rappresentata di seguito, ma io ti suggerisco di starne alla larga, se vuoi avere una stanza che si presenti perfettamente in ordine e che trasmetti pace e relax.

 

 CORRIDOIO

Spesso il corridoio è un luogo un po’ sfortunato, pieno di oggetti ingombranti, come mensole, vetrine, credenze o librerie stracolme di libri abbandonati e dimenticati dal mondo. Approfitta per liberarti di tutte queste cose e restituirgli aria e vitalità, con gli schemi che ti consiglio in questa pagina.

Questa prima opzione ti dà la possibilità di lasciare il corridoio libero, dando risalto solo alle opere, che all’occorrenza possono anche essere illuminate, proprio come se ti trovassi in un museo. Nel caso avessi un corridoio che termina con una parete chiusa, dove non è possibile inserire un armadio a muro, puoi risolverlo come illustrato nella parte destra del disegno.

Se vuoi dare un po’ di movimento ad un corridoio eccessivamente lungo, la soluzione che vedi nello schema sottostante ti aiuterà a spezzare lo spazio e a farlo sembrare più corto.

Questa terza proposta è perfetta nel caso in cui tu abbia molte foto a cui non vuoi rinunciare. In tal modo avrai tutti i tuoi ricordi in un posto solo. E’ raccomandato l’uso di un passepartout per non riempire troppo lo spazio tra le immagini.

 

SCALE

La zone delle scale è piuttosto particolare, proprio per la conformazione dello spazio, che diventa a doppia altezza. Per questo nascono spesso forti dubbi nella decorazione delle pareti.

La soluzione migliore è come sempre quella più semplice, perché complicarsi la vita inutilmente? In questa prima immagine sono raffigurati due diverse dimensioni di cornici alternate, ma puoi anche utilizzarle tutte uguali.

Anche questa disposizione “a gruppi” è molto efficace e fa sembrare la scala meno alta e ripida. Ricorda sempre di posizionare i quadri all’altezza degli occhi dell’osservatore.

Come in precedenza, la terza ipotesi che ti propongo è tra quelle che vanno molto di moda al momento ed è sicuramente di grande effetto, ma ti devo comunque mettere in guardia, perché va utilizzata con molta cautela, soprattutto se la zona non è totalmente libera da altri oggetti ingombranti. 


 

Come hai notato, esistono infinite possibilità per decorare con i quadri, perché ogni casa è diversa e unica, ma è proprio questo il bello, è sufficiente volare con la fantasia!

La cosa importante è quella di non caricare troppo le pareti, come ti ho appena spiegato in questo articolo.

Ora che sai come rendere più ordinati e rilassanti gli ambienti della tua casa con la giusta disposizione dei quadri, scommetto che non vedi l’ora di cominciare!

Da quale stanza inizierai?

Raccontalo nei commenti!

 


 

Se hai troppe cose in casa tua, ma non sai come liberartene, scarica la guida pratica “Fai Spazio in casa seguendo 5 sempici passi” cliccando qui 

 

 

 

 


 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.